LA POSTA DEI LETTORI / Visite guidate per gli amministratori comunali alla Galleria d'Arte Moderna

Lunedì 29 Maggio 2017 - Faenza

In occasione della prima Giornata Nazionale dei Beni Comuni, indetta dall'Associazione Nazionale “Italia Nostra” lo scorso 14 maggio, la Sezione di Faenza ha posto alla pubblica attenzione il problema della Galleria d'Arte Moderna, il patrimonio degli ultimi 200 anni di storia artistica della Pinacoteca di Faenza non più visibile dal 1981 di cui purtroppo si sta smarrendo la conoscenza dell'esistenza e la coscienza della sua importanza.


Nonostante tutto, la raccolta non ha mai cessato di esistere e di aumentare grazie alla generosità dei donatori e alla visibilità temporanea di diverse opere grazie ai prestiti ad esposizioni di rilievo nazionale o per mostre realizzate anni or sono anche in ambito locale. Definita dal Golfieri “un insieme museale degno di un grande centro artistico quale Faenza è stata”, la sua ricchezza e articolazione supera il ristretto ambito locale ampliandosi ai momenti più alti delle vicende artistiche nazionali, configurandosi come il naturale prolungamento della Sezione Antica della Pinacoteca; in buona parte tra l'altro è scritto di un collezionismo possibile non tanto per l'ampia disponibilità finanziaria che cerca di assicurarsi opere di artisti famosi, quanto piuttosto per la cultura, il gusto e l'attenzione al significato delle opere anche in rapporto alle vicende artistiche faentine e alla loro relazione con il panorama nazionale.

Sia pur consapevoli dell'oneroso impegno dell'Amministrazione Comunale a conoscere e farsi carico dell'importante patrimonio della città - che è bene comune - si ribadisce la necessità che la questione della Galleria d'Arte Moderna venga inserita all'interno di un progetto e una strategia per Faenza ormai non più dilazionabile, ritenendo che la valorizzazione del complesso patrimonio culturale della città sia un'ottima carta spendibile, nella consapevolezza che il futuro della città dovrebbe essere all'altezza della sua storia.

Si invita pertanto l'Amministrazione Comunale a porre come obiettivo da raggiungere la visibilità e la sistemazione della Galleria d'Arte Moderna, individuando opportunamente spazi, tempi e risorse allo scopo. E poiché all'incontro del 14 maggio è stata numerosa ed entusiasta la partecipazione dei cittadini, mentre scarsa è stata la partecipazione di rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, consapevoli che molti amministratori di Faenza non hanno avuto modo di conoscere la Galleria d'Arte Moderna, si ritiene importante creare un'occasione di visita.

Ci rendiam o pertanto disponibili ad accompagnare quanti di loro possono essere interessati al problema, ad una visita guidata dei locali di Palazzo Mazzolani dove sono sistemati i depositi della Pinacoteca, per conoscere direttamente il patrimonio della Galleria d'Arte Moderna, segnalandoci la loro disponibilità.

Il Consiglio Direttivo di Italia Nostra Faenza



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.