LA POSTA DEI LETTORI / Ex-CISA: primo voto in consiglio dell'Unione

Venerdì 1 Settembre 2017 - Faenza

Ieri, giovedì 31 Agosto, è stata votata in consiglio dell’Unione una convenzione sul permesso a costruire che riguarda l’area “ex-CISA”. È l’inizio della trasformazione di quel sito da area produttiva ad area commerciale. La riqualificazione e la bonifica di un’area industriale ormai dismessa sono senza dubbio positive ed evitano la permanenza di ruderi edilizi poco funzionali al decoro e alla salubrità urbana in generale.

 

Dispiace molto, però, che questa convenzione arrivi in periodo ancora quasi vacanziero per molti e soprattutto che si sia scelto di non fare un passaggio informativo in Consiglio comunale seppur senza voto vista la competenza dell’Unione dei Comuni in materia. Il passaggio in Consiglio avrebbe permesso un dibattito approfondito sul tema, dai risultati della bonifica, alla questione occupazionale fino al futuro dell’intera area. Sarebbe stato opportuno anche un preventivo coinvolgimento del consiglio di quartiere, per informare i cittadini dei cambiamenti, anche di viabilità, che l'area subirà.

 

Il tema che ci preme sottolineare, però, non è tanto la tempistica nè il metodo con cui questa delibera arriva a votazione, ma piuttosto come si renda necessaria una discussione sulla visione dello sviluppo urbano della nostra città. L’urbanistica, cioè l’organizzazione dell’ambiente in cui viviamo, presenta ripercussioni dirette su quasi tutti gli aspetti della vita sociale e delinea l’idea di città che vogliamo perseguire. Ci chiediamo quindi: qual è il futuro delle nostre città in termini di trasformazione urbana e di aumento dell’attrattività? Quali sono le direzioni su cui basiamo la nostra pianificazione? Quale città pensiamo di vivere tra vent’anni?

 

Pensiamo sia giunto il momento, anche in relazione alla costruzione dello stralcio successivo dell'area ex-Cisa che ieri sera il Sindaco ha dato per certa, di una discussione specifica sul futuro della città, una discussione che non deve limitarsi alla maggioranza di governo e nemmeno a tutte le forze politiche o ai tecnici ma allargarsi a tutta la città.

 

Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.