Prende il via a Cervia la rassegna "Scrittori in officina": si comincia con Cristiano Cavina

Mercoledì 1 Novembre 2017 - Casola Valsenio
Cristiano Cavina

Venerdì 3 novembre, ore 19.00, alle Officine del Sale, aperitivo e cena a tu per tu con l'autore casolano che presenta il suo ultimo libro "Fratelli nella notte"

Venerdì 3 novembre, con la presentazione del libro "Fratelli nella Notte" (edito da Feltrinelli), parte la rassegna di incontri con l'autore "Scrittori in officina". L'evento è organizzato da Librerie.Coop in collaborazione con la casa editrice Bacchilega Junior e sarà introdotto da Marco Viroli. Il programma della serata prevede alle ore 19.00 l'aperitivo con l'autore e la presentazione del libro (nel corner libreria); alle ore 20.00 la cena con l'autore (alla carta).

L'ultima fatica letteraria di Cavina racconta la storia di Mario, giovane contadino romagnolo, semplice e mite. Non ha sogni né desideri, e accetta con atavica rassegnazione la dura vita di lavoro e fatica che il destino gli ha assegnato. La sua esistenza procede così, nella ciclicità delle stagioni. Al compimento dei diciotto anni Mario riceve la cartolina di leva della Repubblica sociale: è il 1944, e per paura delle armi si sottrae all'arruolamento. Si rifugia prima da alcuni lontani parenti, che aiuta nei lavori più pesanti in cambio dell'ospitalità. Ma la sua presenza è un pericolo per tutti, così si unisce alla 36a brigata Garibaldi. Lì, proprio per la sua semplicità e la sua mitezza, viene esentato dalle azioni militari; si occupa dei muli e dei cavalli, con i quali solamente sembra a suo agio, e per questo legame con le bestie e per la comica rapidità delle sue fughe terrorizzate nei boschi all'arrivo dei tedeschi, gli viene dato come nome di battaglia Tarzan. Nonostante i suoi sforzi per nascondersi dalla Storia, però, si ritrova in prima linea e per farcela è costretto a contare solamente su Giani, suo fratello. Ma Giani è più vecchio di quindici anni: i due sono quasi estranei, tanto che Mario lo ha sempre temuto e non sa prevedere come risponderà a una richiesta di aiuto.

Cristiano Cavina racconta una storia di due fratelli davanti al discrimine fra vivere e morire, senza mostri né eroi; soltanto un ragazzo spaventato che cerca di sopravvivere e un uomo costretto a scegliere se rischiare la vita per salvarlo.

La partecipazione alla cena è vincolata all'acquisto di un libro per tavolo. E' gradita la prenotazione: tel. 0544 976565.

La rassegna di Librerie.coop prosegue poi con i seguenti appuntamenti:

Venerdì 10 novembre Grazia Verasani presenta La vita com'è (La Nave di Teseo). 0
Venerdì 24 novembre Marino Bartoletti presenta Bar toletti. Così ho sfidato Facebook (Minerva).
Venerdì 1 dicembre Catena Fiorello presenta Picciridda (Giunti).

Gli incontri saranno introdotti da Marco Viroli e seguiranno lo stesso programam e gli stessi orari dell'evento di apertura.

All'intero di questa rassegna sono poi previsti alcuni incontri per giovani lettori all'ora della merenda.

Domenica 12 novembre, ore 17.00 Le storie di Lupo Luca dai racconti di Elisa Mazzoli, illustrati da Febe Sillani (Bacchilega Editore). Marzia Di Sessa condurrà un laboratorio sulla base delle storie "Lupo Luca aveva i denti", che aiuterà i più piccini a vincere la paura del dentista e a scoprire l'utilità di lavarsi i dentini, e "Lupo Luca ha il naso rosso" nel quale il lupo deciderà di andare a lavorare all'ospedale con un naso rosso per aiutare gli animali in difficoltà a risolvere i loro problemi e rendere la loro permanenza più allegra.
Incontro adatto a bambini fino a 6/7 anni.

Domenica 26 novembre, ore 17.00 In bocca a Lupo, testi e illustrazioni di Eva Rasano (Bacchilega Editore, 2017). L'autrice condurrà una lettura/laboratorio protagonista Lupo che ha veramente fame e si guarda attorno: quanti cibi colorati può mangiare! L'albicocca arancione, per esempio, oppure un rosso ravanello; una viola melanzana e della verde e freschissima insalata. Con ironia e gioia, Lupo inviterà a riconoscere i cibi, i loro colori, i loro nomi, il loro sapore.
Incontro adatto a bambini fino a 3/4 anni.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.