Anatra trafitta a Riolo Terme, i volontari che l'hanno salvata: "Cammina, speriamo torni a volare"

Giovedì 2 Novembre 2017 - Riolo Terme

Sta meglio il germano trafitto da un dardo e recuperato dalle acque del fiume Senio a Riolo Terme domenica 29 ottobre. Dopo il salvataggio dal fiume operato dai vigili del fuoco, era stata l'associazione ravennate "Amici degli animali" a prendersi carico delle cure al volatile, portato poi nella clinica veterinaria di Russi per l'operazione di estrazione della freccia.

Il presidente dell'associazione animalista, Massimo Marendon informa che l'animale "pare aver superato la fase critica e non dovrebbe essere più in pericolo di vita. Ora la vera sfida è il recupero funzionale dell'ala e per questo resta ancora ospitato nella clinica di Russi, sotto le cure dello staff medico del dott. Galliani".

 

Quando tutte le ferite saranno rimarginate e il veterinario valuterà essere il momento giusto, l'esemplare di anatra selvatica verrà trasferito al CRAS (Centro Recupero Avifauna Selvatici), dove inizierà un periodo di riabilitazione in voliera, nella speranza che riacquisisca completamente la capacità di volare, per poi essere liberato di nuovo in natura.

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Preciso che il proiettile della balestra si definisce "quadrello" non "dardo", oltre a questo gesto davvero infame e vigliacco. Causare dolore a un povero animale gratuitamente è semplicemente vergognoso. Cosa aveva fatto la povera anatra di male? Si faceva i fatti suoi? Perché non può farseli? Nessuno ha il diritto di fare del male, soprattutto gratuito.

    04/11/2017 - Luca



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.