“Ricerca e innovazione come elementi di distintività”: nuovo incontro della serie Il Futuro che c’è

Martedì 21 Novembre 2017 - Faenza, Romagna Faentina

Martedì 21 novembre presso la sede CNA di Faenza

Oggi, martedì 21 novembre, presso la sede CNA di Faenza, in via San Silvestro 2/1, alle ore 20,30 si terrà il sesto appuntamento organizzato nell’ambito del progetto “Il Futuro che c’è”, iniziativa che vuole mettere al centro gli interventi e le testimonianze di imprese che hanno sviluppato forti elementi di innovazione. 

 

Dopo avere affrontato la problematica della rete dei servizi al territorio, dei materiali compositi e mobilità del futuro, dell’innovazione nella comunicazione/ICT, della sfida dell’automazione industriale e dell’applicazione della intelligenza artificiale, il nuovo incontro verterà su “Ricerca e innovazione come elementi di distintività” dove interverranno alcuni rappresentanti di aziende faentine che, pur operando in settori diversi, sono portatori di sistemi innovativi nell’ambito delle loro attività: Gabriele Bandini, legale rappresentante della Blacks di Faenza Daniele Banfi, titolare della Wamblee di Faenza Silvia Castelli, socia della Te.Ma di Faenza Antonella Solaroli, titolare di Donna Esse di Faenza Alessandro Battaglia, responsabile CNA Romagna Estero.

Il progetto “Il Futuro che c’è” coinvolge aziende chiamate a presentare le loro attività e a condividere prassi di eccellenza, ma anche ad evidenziare esigenze e a cogliere sollecitazioni utili allo sviluppo di relazioni economiche da cui possa trarre beneficio il tessuto imprenditoriale e l’intera collettività. Il programma e le modalità di adesione agli incontri - che proseguiranno fino a febbraio 2018 - è consultabile sul sito www.ra.cna.it



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.