Faenza: tentano un furto nell'appartamento di un 88enne, arrestati dai carabinieri

Sabato 6 Gennaio 2018 - Faenza
Foto di repertorio

I carabinieri di Faenza hanno tratto in arresto un uomo e due donne responsabili di un tentato furto in un appartamento: l'uomo ha 31 anni e le due donne rispettivamente 33 e 47 anni. Sono tutti giostrai nomadi residenti a Granarolo dell’Emilia (BO), pregiudicati. 

Ieri mattina - 5 gennaio - la centrale operativa dei carabinieri di Faenza ha ricevuto una segnalazione da parte di una signora, la quale comunicava che lo zio 88enne, in zona San Rocco, aveva subito un tentativo di furto in casa ad opera di una donna che si era presentata quale dipendente delle Poste. La signora riferiva inoltre che gli autori erano scappati a bordo di una vecchia autovettura di colore grigio. Grazie alla tempestiva comunicazione, una pattuglia della stazione di Faenza Borgo Urbecco ha intercettato lungo la via Ravegnana l’auto dei ladri e l'hanno bloccata.

 

All’interno del veicolo le tre persone, un uomo e due donne, tutti sprovvisti dei documenti di riconoscimento: erano perciò accompagnati in caserma e identificati. Risultano residenti presso il campo di stazionamento di Granarolo dell’Emilia e sono pregiudicati per reati contro il patrimonio.

Al termine di tutte le operazioni e degli accertamenti svolti i tre sono stati tratti in arresto per “tentato furto in appartamento in concorso ed aggravato dall’età della vittima”. Gli arrestati dopo aver trascorso una notte in cella di sicurezza, questa mattina sono stati tradotti presso il Tribunale di Ravenna, dove si è tenuta l’udienza di convalida; il giudice ha disposto la misura degli arresti domiciliarie degli arrestati, in attesa del processo.

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Fa sempre molto piacere quando si leggono queste notizie, ma poi?? Questi pregiudicati che conoscono le leggi meglio di noi, tra qualche settimana saranno nuovamente all'opera altrove!!! E quanti altri casi ci sono... I complimenti e il merito va sempre ai ragazzi delle forze dell'ordine che molte volte rischiano la loro incolumità con questi personaggi!

    06/01/2018 - Cittadino indignato

  • Concordo pienamente con(cittadino indignato) ciò' che lui ha scritto e' realtà'

    09/01/2018 - Carmelina



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.