CALCIO / Niente di fatto per il Faenza, che si fa raggiungere dal Progresso

Lunedì 8 Gennaio 2018 - Faenza

La squadra biancoazzurra in doppio vantaggio ripresa in tre minuti dagli ospiti: 2-2

Tre minuti di black out costano al Faenza una preziosa vittoria con cui iniziare nel modo migliore il girone di ritorno e puntellare una classifica difficile. Non è la prima volta che la squadra biancoazzurra viene raggiunta. Il Progresso si fa vedere per primo al 13’ e al 15’ ma è attento Bentivoglio prima in uscita e poi in facile parata sulle offensive portate da Bonfieni.

 

Al 17’ il Faenza replica con Fontana che indirizza il pallone in area e sulla respinta della difesa Petrini spedisce di prima a lato. Il gol arriva dieci minuti dopo (27’) con una pregevole ripartenza del Faenza con Petrini che fornisce di testa  un bell’assist in verticale per Grazhdani che incrocia di destro  in diagonale in rete: 1-0.

 

Dopo un velleitario tentativo di Grazioso che spara altissimo, il Faenza raddoppia: su veloce contropiede, preciso cross dalla sinistra di Gardenghi per la testa di Grazhdani che con perfetta scelta di tempo si inserisce a centro area e batte senza appello Albertazzi: 2-0. Il tempo si chiude con un pericoloso cross di Grazioso su cui è bravo Francesco Lanzoni a intervenire sbrogliando una difficile situazione in area di rigore.

 

Nella ripresa, il Progresso si ripresenta con lo stesso atteggiamento determinato del finale del primo tempo e tramortisce uno smarrito e irriconoscibile Faenza raggiunto in tre minuti. La formazione bolognese punge sulla fascia sinistra, come già nel primo tempo, e organizza una trama precisa: cross di Bonfieni, colpo di testa di Bassoli e il pallone respinto debolmente da Bentivoglio viene insaccato da Bertetti, lasciato colpevolmente solo a un metro dalla linea  di porta.

 

Tre minuti dopo, azione simile permette al Progresso di impattare: punizione dalla tre quarti con pallone scodellato in area da Di Giulio per il colpo di testa preciso e tempestivo di Tedeschi che firma il 2-2. Colpo durissimo per il Faenza che prova a reagire creando due opportunità su calcio di punizione dal limite prima con Fontana che sfiora la traversa, e poi con Gardenghi il cui tiro viene respinto dai difensori.  Al 24’ l’insidioso Bonfieni supera due faentini in velocità, converge al centro e impegna a terra in presa Bentivoglio.

 

Ci riprova il Faenza grazie a Missiroli che si destreggia bene e serve un bel pallone a  Gardenghi il cui pericoloso fendente da centro area viene deviato in calcio d’angolo. Ancora Fontana ci prova al 34’ costringendo Albertazzi alla parata a terra, poi sul fronte opposto Tedeschi (38’) conclude a lato e il capitano Di Giulio (41’) chiama alla parata Bentivoglio. L’ultima occasione allo scadere è per il Faenza con Gardenghi che colpisce il pallone con prontezza dal limite, ma la sfera si perde sul fondo.

 

Faenza: Bentivoglio, F. Lanzoni, Fontana, Fantinelli, Savioni, Lodetti, G. Lanzoni (21’ st. Bentini), Missiroli (43’st. Albonetti), Grazdhani (26’ st. Navarro), Gardenghi, Petrini (12’ st. Marocchi). A disp. Tassinari, Piraccini, L. Franceschini. All. Assirelli
Progresso Castel Maggiore: Albertazzi, Bassoli, Di Giulio, Lodi, Resta, Barone, Grazioso, Sanso, Bonfieni (38’ st. Boninsegna), Tedeschi (46’ st. Visani), Bertetti. A disposizione: Poggi, Tosato, Labanti, Battaglia, Vergnani. All. Marrese
Arbitro: Ortu di Cagliari (assistenti: Lusetti di Reggio Emilia-Barbieri di Ferrara)
Reti: 27’e 43’ pt. Grazdhani, 4’ st. Bertetti, 7’ st. Tedeschi
Ammoniti: Di Giulio, Resta, Albonetti
Angoli 1– 2
Recupero: 1’ – 5’




Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.