Cultura. Masini di Faenza: al via la campagna abbonamenti per la rassegna Teatro Comico

Venerdì 16 Novembre 2018 - Faenza
Teresa Mannino

Partirà sabato 17 novembre (dalle ore 16 alle 17) la campagna per sottoscrivere un nuovo abbonamento alla rassegna di Teatro Comico della Stagione 2018/19 del Masini di Faenza. La campagna proseguirà poi da lunedì 19 a mercoledì 21 novembre dalle ore 10 alle 13, sempre presso la Biglietteria del Teatro Masini. 


Gli appuntamenti della rassegna inizieranno con Alessandro Bergonzoni e il suo nuovo spettacolo Trascendi e sali, uno spettacolo dove il disvelamento segue e anticipa la sparizione, dove la comicità non segue obbligatoriamente un ritmo costante e dove a volte le radici artistiche vengono mostrate per essere subito sotterrate di nuovo.

Trascendi e sali come vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere. Il comico si interroga per confessare e chiedere; tornare a indicare quello che “sicuramente forse” lui vede prima degli altri (1° dicembre ore 21).

Seguirà La lingua neolatrina, un monologo esilarante cucito su misura per le qualità matt-attoriali di Ivano Marescotti dalla penna di Maurizio Garuti. L’argomento sono le parole virali che pronunciamo compulsivamente a ogni ora del giorno. Da “un attimino” a “piuttosto che”, da “mi fa morire” a “non me ne può fregare di meno”, da “lato B” a “tirarsela”, da “in qualche modo” a “quant’altro”, da “fare sesso” a “fare un passo indietro”, da “mi piace” a “non ci posso credere”, da “strage sfiorata” a “fake news”, ecc. ecc. Un repertorio satirico dei tic e delle mode che infestano i linguaggi popolari (23 gennaio ore 21).

Gabriele Cirilli presenterà poi Mi piace. Viviamo tutti per un Like. La nostra vita è un continuo avere e dare un giudizio, sin dalla mattina quando ci alziamo e ci guardiamo allo specchio oppure quando scegliamo un vestito, gli amici da frequentare, quando ordiniamo al ristorante o quando scegliamo di andare in vacanza, i programmi tv da guardare, il film al cinema da vedere, il politico da votare, la musica da ascoltare o i libri da leggere, la dieta da fare, la squadra di calcio da tifare, le persone da seguire sui social. Riderne è fondamentale perché la risata è contagiosa, è una medicina, un rimedio contro tutto il nero che ci opprime (25 febbraio ore 21).

L’ultima proposta in abbonamento avrà per protagonista Teresa Mannino con Sento la terra girare. “Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio di luce artificiale mi acceca, esco e provo ad aprire gli occhi, li apro e leggo che il principe Harry si è sposato e che l’asse della terra si sta spostando. Mi butto stranamente sulla notizia meno glamour. Com’è possibile che l’asse terrestre stia variando? Finché sparisce la primavera, cambiano le stagioni, ma l’asse della Terra… Pare che, a causa dello scioglimento dei ghiacci, i Poli diventino più leggeri e l’asse si sposti. Fuori dall’armadio scopro che il mondo va a rotoli. Decido di richiudermi nell’armadio, ma l’armadio non è più lo stesso, dentro quell’armadio sento la Terra girare...” (9 marzo ore 21).

I prezzi degli abbonamenti variano da 38 a 82 euro a seconda del settore prescelto e dell’età dell’acquirente. Per informazioni: tel. 0546/21306 - www.accademiaperduta.it.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.