Elezioni Europee 2019. La Lega candida il faentino Gabriele Padovani al Parlamento Europeo

Domenica 14 Aprile 2019 - Faenza
Gabriele Padovani

Sono due in Romagna i candidati per la Lega al Parlamento Europeo: si tratta di Gabriele Padovani, capogruppo del Carroccio all’opposizione nel Consiglio comunale di Faenza, e di Vallì Cipriani, la farmacista prestata alla politica, sindaca del Comune di Montefiore Conca nel riminese, la quale con il contemporaneo voto amministrativo di domenica 26 maggio nella propria città concluderà il doppio mandato da prima cittadina. 

Padovani sfiorò l’elezione a primo cittadino per poche centinaia di voti portando al ballottaggio il centrosinistra. Nel pomeriggio di ieri, sabato 13 aprile, Padovani e la Cipriani sono stati convocati nella sede nazionale della Lega in Via Bellerio a Milano per firmare davanti ad un notaio i documenti che verranno consegnati dal Carroccio allo scopo di inserirli nella lista della Circoscrizione Nord-Est per l’elezione del Parlamento Europeo.

 

"Sono onorato di rappresentare la Lega in questa importante elezione - ha detto Gabriele Padovani appena uscito intorno alle 19 dalla sede storica del Carroccio -. Sono grato a Matteo Salvini che mi ha scelto, perché la mia candidatura nasce dal grande impegno e dai risultati di quattro anni di lavoro della ‘squadra’ della Lega a Faenza, in primis dell’amico consigliere regionale e segretario comunale Andrea Liverani”.

 

Padovani ha rinunciato a pochi appuntamenti del sabato mattina al gazebo leghista in piazza a Faenza, anche in prospettiva delle elezioni regionali di fine novembre e delle comunali faentine di maggio 2020: ora cambia il bersaglio. “Ho 40 giorni per ‘correre’ - afferma -; con Vallì Cipriani faremo una grande campagna elettorale puntando assieme per la doppia preferenza, contando sulla fiducia che, sono convinto, i romagnoli sapranno accordarci. Noi ci impegneremo per tutti, anche perché il Pd non ha candidati romagnoli. Vogliamo andare a Strasburgo a rappresentarli e, soprattutto, a dare una mano per cambiare questa Unione Europea: sono in tanti a volerlo, ma soprattutto la Lega”.

...Commenta anche tu!